Alla maratona di Ginevra, il corridore vallesano di Retina Suisse ottiene un risultato di tutto rispetto

Il 5 maggio, il vallesano Mario Kämpfen, affetto da una malattia della retina che lo ha reso quasi cieco, ha partecipato alla maratona di Ginevra. E con buon successo: è giunto tra i primi dell’ultimo terzo della classifica.

Peter Jankovsky, Comunicazione Retina Suisse

La grave malattia della retina di cui soffre Mario Kämpfen si chiama retinite pigmentosa. Il trentanovenne vallesano originario di Visp vede solo ancora con l’occhio sinistro, con una visuale ristretta al centro del campo visivo. Anche il suo udito è compromesso e ha bisogno di un apparecchio acustico.

Ma domenica 5 maggio 2024, in occasione della maratona di Ginevra, l’appassionato corridore ha dimostrato che anche le persone con una disabilità visiva possono ottenere dei risultati notevoli. 2758 partecipanti si sono iscritti alla corsa di 42 chilometri, con l’obiettivo di raggiungere il traguardo in tempi compresi tra le tre e le sei ore. Con un tempo personale di 4 ore e 50 minuti, Mario Kämpfen si è piazzato al 2430° posto, raggiungendo una posizione ai vertici dell’ultimo terzo della classifica.

Il corridore di Retina Suisse ha motivato anche altri partecipanti

Sia negli allenamenti che in tutte le sue gare, Mario Kämpfen viene accompagnato da una guida dell’organizzazione Blind Jogging. Alla maratona di Ginevra è stato affiancato dalla sua accompagnatrice di lunga data, la zurighese Sandra Mostowfi. L’ambiente a Ginevra era molto cordiale e amichevole, riporta Kämpfen, che partecipa regolarmente a gare in veste di rappresentante dell’organizzazione svizzera delle e dei pazienti Retina Suisse – è il «corridore di Retina Suisse». Malgrado il grande sforzo fisico, continua Kämpfen, la lunga maratona è stata una bellissima esperienza, che ha visto i partecipanti aiutarsi e motivarsi a vicenda.

Racconta anche di come alcuni partecipanti si siano avvicinati a lui dopo la gara per ringraziarlo. In quanto atleta con una disabilità, avrebbe incoraggiato gli altri partecipanti a tenere duro e a non abbandonare la gara. La stessa cosa gli era accaduta anche in occasione di precedenti gare.

Mario Kämpfen è l’unico corridore con una disabilità visiva ad aver contattato ufficialmente la direzione della corsa e a gareggiare. Nella categoria delle persone a mobilità limitata, accanto a Kämpfen, hanno preso parte alla maratona di Ginevra anche alcune persone in sedia a rotelle.

Retina-Suisse-Runner Mario Kämpfen und seineGuide SandraMostowfi in Genf nach dem Marathon.

Correre e raccogliere fondi per le persone colpite

Da anni Kämpfen partecipa a gare in Svizzera e in Italia. Corre per tutte le persone ipovedenti e non vedenti e dal 2023 anche per conto di Retina Suisse. Con l’aiuto dello sport, cerca di motivare altre persone colpite a condurre una vita attiva e di sensibilizzare chi le circonda.

Correndo per Retina Suisse, Kämpfer si prefigge anche di raccogliere fondi per l’associazione dei e delle pazienti, per consentirle di ampliare ulteriormente l’offerta di informazioni e di consulenza alle persone affette da una malattia della retina e da altre malattie dell’occhio.

Desiderate fare una donazione? Potete farlo QUI. Grazie di cuore, ogni donazione conta.

Informazioni su Retina Suisse

Informazioni su Blind Jogging

×